Sunday, January 30, 2011

Oggi no, non è andata proprio. Io faccio sempre finta che le cose non mi tocchino, ma oggi sarebbe stato il compleanno di nonna che invece è volata via 8 mesi fa. Siamo stati al cimitero a portarle i fiori, ho voluto andarci anche se io non credo ai cimiteri. Secondo me le persone si celebrano ricordandole, parlando di loro e seguendone gli insegnamenti saggi. Però ci sono andata, e oggi sono stata molto nervosa e la dieta l'ho seguita male. Ma mi perdono, perché sono umana e perché ho già ricominciato a mangiare sano. Perché, sembrano parole scontate ma contengono una verità, non importa cadere, l'importante è rialzarsi invece di restare a terra. E io mi sono rialzata, ecco.

2 comments:

elena said...

Io penso che le persone non sono morte davvero finché qualcuno si ricorda di loro.
E' per questo che il mio papà è ancora ben presente, pur dopo 26 anni...
Elena

serenely said...

Sì, era proprio quello che intendevo dire. Pochi giorni fa sono stati 20 anni dalla morte di mio padre...anche quella è stata una giornata triste. Ma in questi 20 anni non c'è stato giorno in cui io non abbia pensato a lui e a quello che mi ha insegnato, davvero.